Cos’è il pensionamento anticipato indipendente? Intervista a Massimiliano Acerra

Massimiliano, cos’è il pensionamento indipendente?

“E’ il processo attraverso il quale si arriva a raggiungere il pensionamento all’età che abbiamo programmato noi stessi utilizzando esclusivamente risorse proprie, senza intermediari, enti previdenziali, INPS, piani integrativi di assicurazioni o banche e senza vincoli e limitazioni.
Vi spiego come raggiungerla…”

Stralcio e trascrizione dell’intervista rilasciata da Massimiliano Acerra a Seventh Time Editore a seguito della pubblicazione del libro “Adesso Basta! Vado in pensione quando voglio”:

Ascolta la registrazione dell’intervista DA QUI:

 

Ascolta “Cos’è il pensionamento indipendente? Intervista a Massimiliano Acerra” su Spreaker.

 

“Si tratta di creare una struttura economica capace di finanziare il nostro pensionamento in maniera indipendente per il resto dei nostri giorni.
Il tutto creando il proprio fondo vitalizio autogestito e crescita continua, dal quale effettuare nel tempo prelievi graduali funzionali al tenore di vita che hai scelto.

Tutto questo porta alla possibilità di poter smettere di lavorare all’età che hai prestabilito con il tuo piano di pensionamento e vivere di rendita finanziato dal tuo fondo personale”.

Perché è nata questa esigenza?

“Tutto questo nasce dal fatto che studiando per anni il sistema pensionistico degli enti previdenziali, un giorno ho detto BASTA!

Basta con INPS, o proposte di assicurazioni che ti vincolano a vita
Basta con la pensione quando sei vecchio e la libertà decisa da altri.
Basta con grandi contributi versati in maniera forzata per anni, per farsi restituire molto di meno, senza alcuna rivalutazione, per poi farsi portare via tutto quando passiamo a miglior vita, pensando che sia cosa buona e giusta.

Possibile che oggi non si possa fare meglio di questo, in maniera autonoma?”


Che cosa serve per farlo, quali sono i passi principali che una persona deve seguire?

“Per arrivare al pensionamento in via indipendente servono sostanzialmente 7 elementi chiave:

  1. RI-Partire dalla condizione economica attuale, qualsiasi essa sia. Compilando la nostra “scheda patrimoniale” che comprende tutto lo status attuale della persona. Il suo punto di partenza. (Entrate, uscite, capitali da parte, investimenti, beni patrimoniali e immobiliari, finanziamenti, polizze, debiti, attività extra ecc..)
  2. un piano strutturato di pensionamento indipendente, che comprenda tutta la situazione economica e finanziaria personale.
  3. Serve saper rinegoziare la propria situazione patrimoniale, al fine di trasformarla in un modello vincente, facendo in modo che i beni infruttiferi e immobilizzati possano trasformarsi in beni fruttiferi che portano crescita.
  4. Serve estendere il disavanzo tra entrate e uscite creando un aumento del potere di risparmio
  5. Serve un modello di gestione delle finanze capace di non farci vivere di sacrificio. Un modello di gestione che comprenda tutto: sfizi divertimento compresi, rapportati e pianificati.
  6. Serve la giusta filosofia di vita, lontana dal consumismo e dalla percezione di felicità solo comprata con il denaro.
  7. Serve quello che definisco un “processo di ricapitalizzazione”, dove si utilizzano come mezzo gli investimenti. Ma solo investimenti con metodi certificati, protetti, autogestiti, capaci di proteggerci nei momenti di turbolenze e incertezza e massimizzare i risultati rendendoli costanti e duraturi.

Tutto questo diviene una sorta di “catena di montaggio”, dove si inseriscono tutti questi elementi per creare il fondo vitalizio autogestito a crescita costante, dal quale preleveremo le quote che ci servono per vivere, quelle che abbiamo preventivato nel tempo. Adeguate al tenore di vita che abbiamo scelto e pianificato”.

Ho visto che è possibile addirittura calcolare il pensionamento indipendente basato sulle risorse proprie e sulla propria condizione:

“Si effettivamente puoi calcolare per intero con il calcolatore del pensionamento indipendente che ho messo a disposizione. Puoi calcolare la tua pensione e il tempo che ti serve per raggiungerla, in base al tuo status finanziario attuale.

Con questo modello, con i relativi metodi e con la costanza di metterli in atto per il tempo preventivato dal tuo piano, tutti arrivano in maniera certa e matematica al pensionamento indipendente. Senza eccezioni”.

 
Max, che differenza ritieni che ci sia tra il tuo libro e quelli attualmente in commercio che parlano di raggiungere la libertà economica?

“A differenza di chi propone soluzioni di indipendenza finanziaria connesse sempre e solo allo sfruttamento di opportunità di guadagno di breve termine (che non portano nessuno al concreto risultato, te lo posso assicurare), si tratta di seguire una filosofia di vita, UN PIANO COMPLETO e strategie specializzate dedicate esclusivamente al pensionamento indipendente, che portano TUTTI al risultato in maniera matematica, senza dover studiare anni ed anni ed imparare difficili modalità alternative di guadagno di breve termine, che porta sempre e solo i più bravi a generare al massimo qualche arrotondamento in più. Per chi segue i metodi del libro, significa CERTEZZA DEL RISULTATO. Pre-calcolato”. 

 
Ti vorrei chiedere una cosa importante che credo interessi alla maggior parte dei lettori: servono tanti soldi di partenza per raggiungere il pensionamento? 
E chi inizia con poco o niente… non ha speranza?

“Chiaramente chi parte con grandi capitali ha un vantaggio, ma solamente in un fattore di tempo. Ci arriva prima.

Ma si può partire anche senza soldi o capitali da parte, semplicemente gestendo bene e utilizzando il potere di risparmio. Il piano e la buona gestione sono la chiave di tutto. Paradossalmente chi ha tanti soldi, o tante entrate mensili, ma non ha u piano che porta avanti con costanza non raggiungerà il pensionamento indipendente. Lo raggiunge invece di certo quello che parte anche con poco ma segue il suo stile di vita in maniera costante.

In linea di massima (e ho fatto un esempio specifico e calcolato) un soggetto con un normale stipendio che parte senza capitali iniziali, può raggiungere il pensionamento indipendente in meno di 10 anni, semplicemente utilizzando i suoi risparmi con un piano e i metodi di cui parlo nel libro “Adesso Basta! Vado in pensione quando voglio”.


C’è da fare sacrifici nel corso degli anni? Mi devo sacrificare una vita per raggiungere il pensionamento?

“No, perché il tuo piano di gestione delle proprie risorse prevede tutto, anche il divertimento. Nessun sacrificio, solo una buona pianificazione. Poi che cosa andresti a toglierti? La felicità comprata con i soldi? Vogliamo parlarne?”

Senti Max, raggiungere il pensionamento con mezzi propri significa diventare ricchi?

“No. Pensione indipendente non significa ricchezza. Significa vivere con il proprio modello e con il tenore di pensionamento che è stato deciso.

Significa essere liberi e indipendenti, non ricchi. Come la pensione statale. La percepisco ma non sono ricco, sono solamente libero!

Poi, chiaramente, rispetto alla pensione statale dove non puoi decidere nulla,   ognuno è libero, di raggiungere la quota che ha prestabilito in base al tenore di vita che ha scelto. Chi sceglie i 20.000 all’anno, chi sceglie i 30.000 e chi i 100.000.

Chi ha entrate mensili più consistenti, (esempio 5.000 o 10.000 euro al mese) può chiaramente fare un piano di pensionamento indipendente che preveda il mantenimento del tenore di vita attuale”.

Direi molto chiaro. Grazie.         
Ti pongo un a domanda secca: Chi è ricco, chi ha tanti capitali, è già in pensione?

“No.. Per niente!. Questa è una falsa credenza comune. Certamente e statisticamente quel soggetto spende quanto guadagna, e più guadagna.. più spende, aumentando il tenore di vita.

Se smette di guadagnare e lavorare, fallisce la sua impalcatura. Se non ha un sistema di pensionamento indipendente, (e solitamente non lo ha), non ha risolto nulla.  

Paradossalmente un operario che guadagna molto meno, ma ha un piano di pensionamento indipendente, raggiunge l’obiettivo in maniera certa a dispetto di chi guadagna molti soldi e non lo raggiungerà mai.

Certo se hai tanti capitali di partenza oppure grandi guadagni, e mette in atto i metodi… tutto cambia. E anche in breve..

Paradossalmente ho seguito decine di persone che sono già in pensione indipendente e non se ne sono nemmeno rese conto”.


Vivere di rendita… E se a me non interessasse realmente? Se questa non fosse la mia aspirazione?

“Guarda, ti dico..  E’ la più grande bugia che diciamo a noi stessi. Ogni giorno. La più grande scusa… Inutile nascondersi dietro all’ipocrisia pura.

In realtà interessa a tutti. Solo che stiamo aspettando che sia qualcun altro a farlo per noi. Ecco al verità.

Vorresti dire che non ti interesserebbe essere in pensione e vivere libera girando ad esempio il mondo o facendo le cose che più ti piacciono? Andare a lavorare solo se ne hai realmente desiderio, ma avere la facoltà di smetter quando vuoi? Non prendiamoci in giro.

Tutti vogliono essere liberi. Solo che non vogliono aprire gli occhi e se comprendono queste strade alternative, ti presentano il pretesto che non interessa. Tutti vogliono essere liberi e vivere di rendita e non aspettano altro! Ecco la verità. Solo che aspettano che qualcuno gli regali questa possibilità. Gratis.

Ma non sanno che non è affatto gratis, perché intanto è frutto dei sacrifici che hai fatto e la peggiore condizione di questa attesa è la vita stessa!

E’ aver perso la vita intera nell’attesa per avere qualcosa di molto più basso delle tue esigenze e del tenore di vita di cui si ha davvero necessità. Il prezzo di questa “comodità” è prendere molto di meno di ciò che hai accantonato, di vivere un tenore di vita più basso, è il prezzo di non avere alcuna rivalutazione dei soldi che hai accantonato forzatamente e in ultimo lo paghi con il prezzo di farti portare via tutto ciò che è tuo quando passi a miglior vita senza batter ciglio.

E dinnanzi a questo io ho detto appunto BASTA! Adesso .. vado in pensione quando voglio io”. 

Grazie Massimiliano. E’ stato un onore averti qui con noi e devo dire anche un grande spunto di riflessione per tutti. Grazie veramente.

Grazie a voi!

Acquistalo DA QUI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *